La storia

del ristorante

l’Acqua delle Donne

nasce per iniziativa della Famiglia Sforzini nel 1987.

La prima pietra fu posta dal Papà di Agapito e di Luca, Signor Ario Sforzini, nel 1987 e ..ancora..oggi dopo 31 anni..il Ristorante si rinnova… oseremo dire quotidianamente… grazie alla passione dei Titolari, sempre pronti a sposare qualche novità,  a piantare una qualche nuova Pianta nel lussureggiante parco, a trovare una nuova etichetta di vino “ardito”, ad impreziosire con un nuovo quadro o con una nuova chicca i curatissimi ed eleganti ambienti interni.

La prima impressione che si ha, terminata la stradina di accesso, è quella di essere in un Luogo magico, fuori dal comune, fuori dalla banalità, in un Luogo lontanissimo dai ritmi e dalle “fatiche” di Roma, un Posto che merita veramente una gita fuori porta!

Il curatissimo Verde, l’antico fontanile di origine Romana che si articola in tre vasche di limpida acqua sorgiva,  la piazzetta esterna dove bearsi e mangiare nella bella stagione, il Tavolo per Due nel bel mezzo del prato, i due corpi di fabbrica che costituiscono il vero e proprio Borgo Acqua delle Donne, la confinante Tenuta di Vicarello (che nell’antichità è appartenuta all’Imperatore Marco Aurelio e che era chiamata Vicus Aurelius) con le sue migliaia di secolari piante di olivo ed i suoi armenti al pascolo, le piante di rare rose che Agapito colleziona con certosina attenzione, i profumi della vera Cucina “fatta in casa”, tutto ciò con il Lago di Bracciano sullo sfondo…presente ma non protagonista…si potrebbe dire spettatore di cotanta bellezza di Natura e di” Fare Umano”.

Il Ristorante si trova a due km dal centro del paese di Trevignano Romano, direzione Bracciano, al km 14 della bellissima strada che circonda il Lago.

Da Roma si può arrivare principalmente con la Cassia Veientana, con La Braccianese  e con la Via Aurelia.

L’Acqua delle Donne è un vero e proprio Borgo circondato dalla bellissima Natura e dai due principali corpi di fabbrica, il Salone per gli Eventi ed il Ristorante con la Sua Sala principale e la Sua bellissima Veranda che si affaccia sul Verde e che guarda il Lago sullo sfondo.

Il Salone per gli Eventi, impreziosito da un bellissimo camino, ed arredato con gusto e nel rispetto delle tradizioni, può ospitare fino a  120 Persone, è dotato di angolo bar e di Servizi pertinenziali.

Il Corpo Ristorante si compone di tre gemme : la piazzetta esterna con il Fontanile ad esaltare il tutto..dove nella bella stagione si mangia e ci si rilassa in un contesto di tranquillità e di Suoni della Natura.

Nella bella stagione,a lume di candela.. con i riflessi nell’antico Fontanile, con il fresco del Parco , con le calde luci esterne..l’Acqua delle Donne è Magia pura, uno stato d’animo difficilmente descrivibile, una esperienza che va oltre il mangiare  e che coinvolge la sensibilità per il Bello e per la genuina e famigliare esclusività.

La Sala Principale, arredata con attenzione ai minimi particolari, impreziosita da numerosi ricordi delle tradizioni di Campagna, dà lustro anche ad una parte della fornita e rara Cantina in un contesto armonico, caldo ed ospitale.

Dalla Sala Principale si accede alla Veranda..con le Sue atmosfere calde e romantiche, il pianoforte dove Agapito spesso compone e si diletta, le vetrate che si affacciano sulla rigogliosa Natura ed il blue del Lago sullo sfondo.

In tutti gli Ambienti interni Tutto parla di ricercatezza e di buon gusto, le tovaglie, i sottopiatti di pregiata manifattura, i piatti con l’elegante logo AdD, i bicchieri di Stile e di Colore…Tutto curato e nulla di banale, Tutto di Classe ma senza ingessamenti… Tutto all’Acqua delle Donne.